Crea sito

DL “RILANCIO” – CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO AI TITOLARI DI P.IVA – al momento NON è possibile presentare richiesta di tale contribut

IN SINTESI

Il D.L. “Rilancio”, in vigore dal 19/05/2020, ha introdotto un contributo a fondo perduto per venire incontro ai titolari di partita Iva che siano stati danneggiati dalla emergenza Covid-19 in atto.

Il contributo è disciplinato come segue:

  • soggetti interessati: titolari di attività di impresa (commerciale o agricola) e lavoratori autonomi (la cui attività non sia cessata alla data di presentazione dell’istanza) che abbiano dichiarato ricavi/compensi sul periodo d’imposta 2019 non superiori a €. 5 mil.
  • soggetti esclusi: enti pubblici ed intermediari finanziari; sono inoltre esclusi i professionisti con o senza Cassa professionale e lavoratori dello spettacolo che “hanno diritto” alle indennità forfettarie istituite dal DL “Cura Italia”
  • condizioni: riduzione del fatturato/corrispettivi del mese di aprile 2020 per più di 1/3 rispetto al mese di aprile del 2019
  • importo: aliquota variabile (20%, 15% o 10%) in ragione del volume dei ricavi/compensi 2019 applicato alla riduzione del fabbricato di cui sopra
  • adempimenti: va presentata istanza telematica dove autocertificare il possesso dei requisiti nonché i dati di cui sopra; le modalità attuative saranno individuate con apposito Provvedimento dell’Agenzia. L’istanza può essere presentata anche da un intermediario abilitato.
  • aspetti fiscali: il contributo a fondo perduto non è imponibile ai fini dei redditi e dell’Irap.